Sensazioni

Il tartufo è un'emozione che diventa realtà. Un fungo creato dalla natura dopo un anno completamente passato sotto terra. La natura è capricciosa e concede regali solo a quelli che lo meritano.

Di quelle emozioni chiamate tartufi ne troviamo circa 90 varietà in tutto il mondo, delle quali solo poche qualita' sono sfruttate. Tuber melanosporum è il nome scientifico per chiamare il Tartufo Nero di Sarrión o Tartufo del Perigord o Tartufo di Norcia o Tartufo di Spoleto.

Ogni denominazione viene a identificare la provenienza di questa prelibatezza. Le principali zone produttrici sono situate in Spagna ( Maestrazgo e Soria), avendo Sarrión la piu' grossa superficie al mondo di querce (col fungo inoculato nelle radici) , Francia (Perigord, Valchiusa, Lot e Basse Alpi) e Italia (Marche, Umbria, Piemonte, Liguria e Veneto).

Il processo di creazione di questa meraviglia richiede almeno 3 fattori: un albero, la sua radice col fungo del tartufo inoculato ed una gran dose di pazienza. Gli altri fattori possono essere lasciati alla fortuna (suolo e clima). La nascita dei tartufi ha davvero qualcosa di soprannaturale, fatto che aiuta a spiegare la loro rarita' e perche' sono cosi' altamente considerati.

Il primo Tartufo di Sarrión che si prova lascia un ricordo durevole. Se si e' abbastanza fortunati da provarne un secondo, si rimarra' stregati per tutta la vita dalla sua magia.

Home Imae